DELIZIE DIFFERENTI – Vi presentiamo la perla del delta: l’Ostrica rosa… a forza solare

Un’ostrica bella e preziosa come un gioiello culinario, simbolo di salute in tavola e che ora diverrà ancora più buona e gustosa mediante un processo completamente ecocompatibile basato sulla forza solare.

Continua a leggere “DELIZIE DIFFERENTI – Vi presentiamo la perla del delta: l’Ostrica rosa… a forza solare”

CHICCHE D’ITALIA – Sannio Beneventano: viaggio in una terra felice

Sì, viaggiare, osservando i paesaggi più puri, senza stancarsi di guardare: sì, andare con un ritmo fluente tra vigne e uliveti, per campagne e pendii, mai affollati.

Continua a leggere “CHICCHE D’ITALIA – Sannio Beneventano: viaggio in una terra felice”

CHICCHE D’ ITALIA – I dialoghi del gusto nei paesaggi UNESCO

La cornice è quella delle colline del vino e del tartufo di Langhe-Roero e Monferrato, magnifico scenario riconosciuto nel 2014 patrimonio dell’Umanità Unesco.

Continua a leggere “CHICCHE D’ ITALIA – I dialoghi del gusto nei paesaggi UNESCO”

DELIZIE DIFFERENTI – Al via la tredicesima edizione di Viniveri

Al via la tredicesima edizione di Viniveri_1

“Un viaggio, un percorso per raccontare uomini, donne e piante di viti più o meno giovani, più o meno vecchie. Un racconto fatto di parole che descrivono un diverso ritorno, una diversa partenza. Sono voci di persone che hanno studiato in paesi lontani successivamente richiamate dalla forza della terra di origine”. E’ proprio sulla base di tali premesse che si pone la Tredicesima edizione per ViniVeri 2016-Vini secondo Natura, uno dei più grandi saloni di degustazione di vini e prodotti alimentari ottenuti da processi naturali. Organizzata dal Consorzio Viniveri che si svolgerà dall’8 al 10 aprile nella consueta cornice dell’Areaexp “La Fabbrica”, nel cuore della cittadina di Cerea, a pochi chilometri da Verona.

Al via la tredicesima edizione di Viniveri_2

Una tredicesima edizione che sarà impreziosita da tante iniziative, con degustazioni guidate, cene ed interventi sui temi della salute, dell’identità e della riconoscibilità dell’autenticità del vino.

Temi simpaticamente sintetizzati nell’immagine simbolo del manifesto di quest’anno di ViniVeri, con il disegno degli alunni della scuola materna Istituto Comprensivo “Petrarca” di Montevarchi (AR) che è risultato vincitore del progetto indetto dal Consorzio ViniVeri.

ViniVeri 2016 partirà anche quest’anno dalla mattina di venerdì 8 aprile. Un giorno in anticipo rispetto al solito calendario proprio per non sovrapporsi con altri eventi nella zona e permettere così al pubblico di appassionati, agli operatori del settore, giornalisti e blogger di conoscere direttamente vini e vignaioli.  Vignaioli che condividono una filosofia produttiva che va oltre la certificazione biologica europea: quella di generare vino senza pesticidi, l’uso della chimica di sintesi in vigna e senza l’uso di addizioni e stabilizzazioni forzate in cantina. Le aziende vitivinicole presenti a ViniVeri 2016, hanno infatti tutte autocertificato, sotto la propria responsabilità, di seguire i dettami della “Regola” del Consorzio Viniveri: rispettosa dell’ambiente e della biodiversità, naturale, sostenibile e i loro vini sono stati sottoposti ad un panel di degustazione prima di essere scelti.

Protagonisti della tre giorni di ViniVeri 2016, insieme ai produttori del Consorzio Viniveri (Cappellano, Giuseppe Rinaldi, Ezio Cerruti, Ezio Giacomo Trinchero, Serafino Rivella, Eugenio Rosi, Casa Coste Piane, Castello di Lispida, La Castellada, Dario Princic, Zidarich, Vodopivec, Ronco Severo, Mlečnik, Slavček, Massa Vecchia, Podere Luisa, Carla Simonetti, Walter Mattoni, Oasi degli Angeli, Paolo Bea, Praesidium, PaneVino, Salvatore Ferrandes), un centinaio di “artigiani del vino” indipendenti italiani ed esteri che presenteranno un assaggio autentico di cultura del territorio con ultime produzioni imbottigliate, assaggi in anteprima, vecchie annate.

Oltre ai vini ci sarà spazio per produzioni agroalimentari artigianali.

Anche quest’anno immancabile e ricercatissima dai tanti appassionati l’Enoteca ViniVeri: la vetrina-bottega posta all’uscita degli spazi espositivi dove sarà possibile acquistare, solo nei tre giorni dell’evento, molte delle rare selezionate etichette presenti a ViniVeri a prezzo di cantina. Non solo,   un euro di ogni bottiglia acquistata verrà quest’anno devoluto al finanziamento di un progetto realizzato dal Consorzio ViniVeri e sostenuto dall’Unesco in una scuola pilota per sensibilizzare i bambini sulle differenze che possiamo rilevare negli ultimi decenni nel paesaggio e nella natura a causa di pratiche e trattamenti invasivi eseguiti dall’uomo.

Francesco Vaglio