RISTORANTI – Collegio, Vino, Liquori & Cibo

 

Nel centro di Roma scompaiono tante attività storiche. Spariscono botteghe di artigiani e glorie del passato. Ma non sempre. Accade che imprenditori appassionati decidano di preservare e dare continuità ad attività che risalgono all’inizio del secolo scorso.

La Famiglia Santarelli, forte di una tradizione più che centenaria nel Vino, ha deciso di riproporre, in chiave attuale, lo storico “Vini & Olii” di Piazza Capranica, rispettando l’atmosfera della vecchia Vineria del Novecento. Nasce così, dalle fondamenta di questo locale, un progetto che ha radici lontane: “Collegio – Vini Liquori & Cibo”. Il nome deriva dall’attigua Via del Collegio Capranica dove,  al civico 41, si trovava la sede legale della  “Berardino Santarelli & Figli”.

La Fa affidata a Maurizio Bistocchi che ha curato l’impostazione del progetto con cui la storica Vineria di Piazza Capranica diventa un locale contemporaneo, un luogo dove fermarsi a degustare vini selezionati, cocktail d’autore e piatti ispirati alle materie prime del Territorio.

La storia

Negli anni Venti la Ditta Berardino Santarelli & Figli, fondata ad Amatrice nel 1914, pioniera nella vendita di Vini & Liquori in bottiglia di particolari etichette italiane ed estere, rilevava la Ditta Grifoni (1860) e apriva numerosi “Negozi di Vendita” a Roma, partendo da quello principale di Piazza Capranica. Quasi un secolo dopo il “Vini & Olii” torna a vita nuova, all’insegna della Tradizione e della Passione mercantile dell’epoca.

Il progetto: semplice e autentico

In primo piano Vini, Liquori e originali Cocktail, realizzati con passione, cura e professionalità. L’ispirazione è venuta dal Listino storico del 1935 (ritrovato anni fa in un vecchio baule ad Amatrice), che era diviso quasi in egual misura fra Vini e Liquori. Questo ha portato a riproporre una Carta dei Vini essenziale facendo rivivere l’ampia gamma dei Liquori di un tempo attraverso particolari miscele.

La Cantina e il Bar di Collegio sono composti da piccoli e grandi produttori, italiani e non, con la presenza di etichette del territorio laziale, dalla Tuscia all’Agro Pontino e dai Castelli Romani alle Terre del Cesanese.

Lo stesso vale per la Cucina che, grazie alle creazioni dello chef Alessandro Cecere  ritrova la genuinità dei sapori di un tempo con materie prime di alta qualità, riscoprendo piccoli artigiani del territorio. Dunque ricette tradizionali e alcune proposte dal tocco internazionale. La carta infatti privilegia le proposte di “casa nostra”, la cucina romana, come Gricia, Pasta e Fagioli e Fettuccine al ragù di agnello, con alcune proposte giornaliere in lavagna. Non mancheranno piatti del giorno dal tocco internazionale: “ingredienti e cotture apparterranno al paese dove sono nato, ma la mia proposta di tanto in tanto, si spingerà fuori dai confini”, afferma Alessandro Cecere, quasi ad annunciare dei fuori lista come il tonno scottato al curry di madras e mandorle tostate in salsa di agrumi. Una cucina raffinata, poliedrica, cosmopolita e internazionale ma, allo stesso tempo, fortemente legata alle tradizioni, a un prezzo medio per pasto di 35€.  Lo Chef di Collegio farà frequenti incursioni al Banco Bar, magari per abbinare ostriche a un buon cocktail o a un calice di bollicine, oppure al banco gastronomia per proporre, con il miglior guanciale di Amatrice, una Gricia come tradizione vuole. Proprio dal laboratorio gastronomico a vista usciranno prelibatezze, taglieri di salumi, formaggi e crostini di pane.

Prelibatezze che troviamo anche nel bancone bar, affidato alla sapienza e professionalità di Emanuele Broccatelli, il quale proporrà i Cocktail d’Autore (affinati in bottiglia),  miscelati di eccellenze italiane, e  realizzati con materie prime autoctone con le quali esprimere al meglio la cultura e la tradizione dei Paesi che andremo a visitare. Il primo capitolo vedrà rappresentata l’Italia con “Cin Cin” realizzato con riduzione di arance e Prosecco; a Israele è dedicato invece il cocktail a base di arrak, bacche e spezie locali; con una vodka infusa all’aneto, aceto di lampone e rapa rossa nasce il cocktail dedicato alla Russia, servito con insalata di salmone e rape rosse; infine il Giappone con un cocktail a base Sake e green tea. Ma altre tappe arriveranno, a partire da Nord e Sud America, Caraibi, Portogallo e Spagna, Paesi anglosassoni, fino a tornare in Italia.

Dal menu cocktail (prezzo medio 12€) per aperitivi o dopo cena, anche grandi classici come Old Fashioned o Margarita, preparati con ingredienti di pregio così da esprimere al massimo l’anima del drink. Il momento preferito di Broccatelli sarà il “Fatto su Misura”: un contatto più intimo con il Cliente, dove il tempo si dilata e il drink diventa tagliato ad hoc, sulle curiosità, l’umore e il gusto dell’ospite.

Infine, un altro importante concetto: il ritorno al bere liscio e di qualità attraverso una selezione di 25 distillati di alta gamma provenienti da tutto il mondo, proposti in purezza.

Telefono: +39.06.69940992

Fax:  +39.06.69940989

info@collegioroma.com

www.collegioroma.com

Orario 12.00 – 02.00

Francesco Vaglio

Advertisements