CHICCHE D’ITALIA – ALMA e Decanter alla ricerca della ricetta perduta

Fede e Tinto, Tinto e Fede, un celebre binomio interscambiale di conduttori radiofonici che con la loro “gustosa” simpatia hanno diffuso negli ultimi anni il verbo dell’enogastronomia via etere.

Due gourmet  che, con il loro programma Decanter, hanno fatto il pieno di ascolti, inventandosi anche un corso in radio, il primo dedicato al mondo di Bacco. Sommelier ma non troppo, questo il titolo del ciclo di lezioni, ha fatto così conoscere il vino senza troppi giri di bicchiere a un pubblico molto vasto attratto dalle indiscutibili doti divulgative di Fede e Tinto. Che ora saranno ancora anfitrioni della tavola, insieme ad Andrea Amadei, grazie a una nuova edizione di Chef ma non troppo, seconda parte di un format vincente in arrivo a partire da domani, venerdì 17 febbraio (alle ore 20.00 su RadioRai2) con la lezione di esordio.

Dopo aver affrontato in prima battuta l’abc dei fornelli, infatti, i nostri passeranno al capitolo successivo del corso che ha come sottotitolo ‘L’Italia in Cucina’ e che sarà un lungo racconto della storia, degli ingredienti e delle tecniche dei piatti più famosi del nostro Paese.

Ad accompagnarli in questo viaggio, che durerà fino a giugno e andrà in onda tutti i venerdì, l’ALMA, la celebre Scuola Internazionale di Cucina Italiana, considerata da oltre due lustri il luogo più autorevole per la formazione degli addetti ai lavori dell’universo culinario. Un Ateneo fondato dal grande maestro Gualtiero Marchesi, che ha contribuito a far conoscere e apprezzare la nostra tradizione gastronomica in Italia e non solo.

Affiancati dai docenti della Scuola di Colorno, Fede e Tinto intraprenderanno quindi questa nuovo giro intorno ai piatti regionali italiani per andare alla ricerca della ricetta definitiva e della codificazione dei pilastri della cucina italiana tradizionale. Un progetto ambizioso che svelerà ai radioascoltatori buongustai i segreti dei grandi piatti regionali, baluardi storici della tavola del Bel Paese.

Info: www.decanter.rai.it

Clara Ippolito

Advertisements