VINI E DISTILLATI – Wine. Super 3 Stelle Guida Veronelli 2017 al Carpineto Farnito Cabernet Sauvignon 2011

Carpineto Farnito Cabernet Sauvignon 2011 conquista le Super tre Stelle 2017 della Guida Oro I Vini di Veronelli 2017 e si attesta tra le eccellenze enologiche del Bel Paese.

Il massimo riconoscimento della Guida Veronelli, pietra miliare della cultura enogastronomica italiana, è assegnato solo ai capolavori della viticoltura italiana. 2.049 le realtà produttive recensite, 16.252 i vini selezionati, solo 346 le etichette che hanno ottenuto le Super Tre Stelle 2017. Le Super Tre Stelle, indicate in guida dal colore blu, sono attribuite ad una singola annata di un vino, già ai vertici delle edizioni precedenti, che abbia ottenuto un punteggio pari o superiore a 94 centesimi nelle degustazioni dei curatori Gigi Brozzoni e Daniel Thomases.

wine-super-3-stelle-guida-veronelli-2017-al-carpineto-farnito-cabernet-sauvignon-2011_1

 Carpineto Grandi Vini di Toscana considerata un’icona della Toscana dei grandi vini, una delle poche aziende infatti che può vantare tenute e cantine in tutti i territori più vocati e vini delle denominazioni più importanti della regione, sale sul podio simbolo di una Toscana nettamente al comando con ben 94 Super Tre Stelle, seguita dal Piemonte con 76 vini d’eccellenza e dal Veneto a quota 36. Un premio quello delle Super Tre Stelle della Guida Veronelli al Farnito Cabernet Sauvignon 2011 che accende i riflettori anche su uno dei fiori all’occhiello dell’azienda Carpineto e cioè il vigneto contiguo ad alta densità più vasto d’Italia (65 ettari). Una densità media di impianto altissima, fino a 8.600 ceppi per ettaro, e una resa per ceppo bassissima (inferiore ad una bottiglia per ceppo) per vini di grande concentrazione e finezza. E’ proprio da uve di questi vigneti delle aziende di Chianciano/Montepulciano (Siena) e Gaville (Firenze), particolarmente felici e vocati per originare grandi vini, che nasce il Farnito Cabernet Sauvignon. “Una splendida annata quella del 2011, un’annata di grande potenzialità ed eleganza. L’ottimo andamento stagionale infatti ha permesso di ottenere uve di grande qualità, con grappoli perfetti dal punto di vista sanitario e equilibrati in tutte le loro componenti. Caratteristiche che anno dato origine a un vino di grande qualità, amabile e armonioso, dotato di buona struttura e elevata alcolicità” ha dichiarato Caterina Sacchet, enologa della azienda Carpineto. Ed è Antonio Michael Zaccheo, anche lui nuova generazione della Carpineto, a sottolineare che ” si tratta del 2011, cioè un vino messo in commercio un anno o due in ritardo rispetto alla media di tutti gli altri grandi Supertuscan, perché alla Carpineto consegniamo i grandi vini solo dopo più anni di invecchiamento in bottiglia”. Il colore è rosso rubino, con leggere sfumature aranciate; il profumo netto e intenso, con sensazioni complesse di spezie, liquirizia, vaniglia e marasca. Al gusto è pieno, ricco e persistente di notevole struttura ed eleganza. Gli abbinamenti gastronomici ideali sono con grandi arrosti e carni alla brace, in particolare la bistecca fiorentina. CARPINETO, consolidata azienda vitivinicolatoscana,dal 1967, quando l’azienda fu fondata,ha decuplicato la superficie dei vigneti, da 20a oltre 200 ettari, per oltre 500 chilometri complessivi di filari, articolati su cinque Tenute o Appodiati: Montepulciano, Montalcino, Gaville (Alto Valdarno), Dudda (Greve in Chianti) e Gavorrano. Tra le top 100 di Wine Spectator, premiata in particolare per alcuni vini icona come il Vino Nobile di Montepulciano Riserva(26° posto con un punteggio di 93/100), l’azienda ha una produzione che copre tutti i grandi rossi della Toscana. Era il 1967 quando Giovanni Carlo Sacchet ed Antonio Mario Zaccheo fondarono la Carpineto col proposito di produrre il migliore Chianti Classico che il “terroir” potesse offrire. Una rivoluzione vera per quei tempi. I due soci videro nella Toscana un enorme potenziale, dove poter produrre grandi vini di tradizione applicando le tecniche più all’avanguardia nei processi produttivi e aumentando gli standard qualitativi dell’epoca.

wine-super-3-stelle-guida-veronelli-2017-al-carpineto-farnito-cabernet-sauvignon-2011_2

Innovatori per vocazione, Sacchet e Zaccheo, insieme alle nuove generazioni, Caterina Sacchet, enologa, Elisabetta Sacchet, Francesca Zaccheo e Antonio Michael Zaccheo,continuano a sperimentare, nel rispetto dei grandi valori storici della Toscana e di una qualità mantenutasu standard molto elevati, con l’obiettivo di tutelare non solo le caratteristiche dei vini ma anche l’ambiente. Negli anni la Carpineto, che ha mantenuto l’assetto familiare, è cresciuta costantemente fino a diventare un brand dal successo internazionale,affermatasi per l’eccellenza dei suoi prodotti e molto ben posizionata all’estero con un export diretto verso oltre 70 Paesi, Canada e Stati Uniti in testa. Tre linee di produzione e oltre 30etichette per una produzione complessiva di 3 milioni di bottiglie. Gran parte della produzione è data da vini delle più prestigiose DOCG della Toscana.Rossi per lo più,Riservedigrande struttura ed estratto, vini estremamente longevi. Nata 50 anni fa dalla scommessa sui grandi territori vinicoli della Toscana e dal sogno di mettere insieme le 3 denominazioni più importanti della regione, Chianti Classico, Vino Nobile di Montepulciano, Brunello di Montalcino, oggi è una realtà fortemente rappresentativa della migliore Toscana vitivinicola. Carisma, stile, grande continuità qualitativa dei vini, riconoscimenti internazionali prestigiosi da scoprire sul territorio, nei vigneti. http://www.carpineto.com.

Federico Ligotti

 

 

Annunci