RISTORANTI – Accoglienza e proposte food di alto livello, in un unico locale Cafè Merenda

accoglienza-e-proposte-food-di-alto-livello-in-un-unico-locale-cafe-merenda_1

Accogliente come una cucina di casa ma con proposte food di alto livello,questo è Cafè Merenda, la nuova apertura in zona Marconi (in via Luigi Magrini 6/8) dall’8 novembre, nata dalla collaborazione tra le foodblogger Chiara Caruso – “Cucinando con mia sorella” – e la sua socia Claudia Tiberti – “Verdecardamomo”.

accoglienza-e-proposte-food-di-alto-livello-in-un-unico-locale-cafe-merenda_2

L’ispirazione per Chiara, che ha già alle spalle importanti attività imprenditoriali nel settore food&beverage e che per prima ha avuto l’idea di Cafè Merenda, è  quella di un luogo che fosse soprattutto punto di ritrovo dove poter consumare con calma cibi dai sapori di un volta. Ma se l’idea di base è semplice, e ricorda la merenda preparata dalle nonne (come, ad esempio, il pane e olio o pane burro e zucchero), la realizzazione è sofisticata e mai banale. Complice, in questo, la supervisione di Armando Palmieri, il pastry consultant che ha avuto come maestri Igles Corelli, Davide Mazza, Maurizio Santin, Luca Montersino e Giuseppe Giuliano e che vanta collaborazioni di eccellenza come quelle presso Percorsi di Gusto di Marzia Buzzanca e il Cotidie di Bruno Barbieri a Londra. Palmieri ha messo a disposizione la sua competenza e la sua professionalità per un menu che è come una madeleine che stuzzica le nostre memorie, ma che riesce allo stesso tempo a risultare contemporaneo nella sua nuova forma. In cucina ci sarà Alessandra D’Amato, sua allieva, determinata a portare avanti le idee e gli insegnamenti del maestro, con la volontà, inoltre, di ingaggiare una dura lotta agli sprechi alimentari, argomento su cui è molto sensibile e che incontra l’approvazione di Chiara e Claudia.

accoglienza-e-proposte-food-di-alto-livello-in-un-unico-locale-cafe-merenda_3

La proposta è ampia, parte dal mattino per la colazione (con un buon caffè, scegliendo tra le diverse miscele in carta, insieme a lieviti e frolle, ovviamente; ma anche zabaione fatto sul momento), passa per il pranzo (sandwich, bagel, zuppe ed estratti con ingredienti freschi), l’ora del tè (con una ricca selezione tra cui pescare, per accompagnare, magari, una delle torte “fluffose” che sono tra le specialità delle padrone di casa) e arriva fino all’ora dell’aperitivo con cocktail, calici di vino o birra, e taglieri. Il tutto, sotto l’imperativo di garantire per ogni cosa l’alta qualità degli ingredienti e della materia prima, privilegiando stagionalità e prodotti locali.

Assolutamente da provare

Per maggiori info vi invitiamo a visitare il sito http://www.merendaroma.it

Francesco Vaglio

 

Advertisements