CHICCHE D’ITALIA – Taste of Excellence, IV edizione novità sul mercato del lavoro, start up e nuove tecnologie

www.albertoblasetti.com

Economia, sostenibilità ambientale, mercato del lavoro e nuove start up nel comparto della ristorazione e dell’agroalimentare. Questi sono alcuni dei temi che saranno analizzati in occasione di  Taste of Excellence, manifestazione dedicata al trade dell’enogastronomia, giunta alla  IV edizione che riunirà a Roma, dal 25 al 28 novembre 2016 produttori, imprese, scuole di cucina, operatori e chef.

Gli ultimi dati Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) registrano,infatti, nel terzo trimestre 2016 il clima di fiducia delle imprese di ristorazione ed inoltre emerge che nel settore ci sono 693.024 addetti di cui 378.000 donne (il 55% del totale) per oltre 300.000 imprese attive in Italia. Numeri destinati a crescere ulteriormente, se pensiamo che l’80% dei consumatori prevede di spendere maggiormente tra bar e ristoranti nei prossimi mesi.

 www.albertoblasetti.com

A testimonianza della rilevanza economica del comparto stesso, saranno affrontate durante l’evento numerose tematiche nell’area convegni di Excellence Lab con il talk show “Dialoghi della Cucina”: da L’Oste 2.0  ovvero come affrontare la ristorazione dal punto di vista economico-gestionale, dai consumi, al piano di approvvigionamento fino al food marketing, al Perfect Food che parlerà degli ingredienti che saranno utilizzati in futuro nella ristorazione e le relative innovazioni nel comparto delle attrezzature funzionali all’utilizzo degli stessi,  agli Algoritmi della ristorazione che mirano ad ottenere il mix perfetto tra la gestione del personale, il budget, l’esperienza del cliente e il food cost.

In occasione del Taste of Excellence grande spazio sarà riservato alle Start up, basti pensare che secondo alcuni dati recenti il volume d’affari relativo alla tecnologia applicata al cibo sfiora i 135 miliardi di euro (Osservatorio Politecnico di Milano). Saranno, infatti, presentate le ultime novità, sempre nell’area  Excellence Lab, delle imprese innovative selezionate appositamente dalla Società Digital Magics, un incubatore certificato di startup innovative e scaleup digitali.

Anche la formazione e il mercato del lavoro saranno protagonisti durante la manifestazione. Negli ultimi anni vi è stata una riscoperta dell’impiego nel settore agroalimentare , in particolare nel Lazio nel 2016 sono aumentati del 12% i ragazzi under 35 anni che hanno scelto di lavorare in questo ambiente, secondo Coldiretti su dati Istat, tra le new entry nelle campagne ben la metà è laureata e il 57% ha fatto innovazione.

In occasione di Taste of Excellence sono previste forti azioni mirate alla valorizzazione del territorio laziale attraverso show cooking e workshop. Gli chef del panorama della regione Lazio promuoveranno i prodotti locali, proprio per rilanciare l’economia dell’agroalimentare durante l’evento.

www.albertoblasetti.com

“Il nostro obiettivo è quello di rappresentare un punto di incontro fondamentale per gli imprenditori offrendo sempre più stimoli e strumenti per affrontare al meglio le sfide del mercato. Vogliamo rispondere puntualmente alle nuove esigenze delle imprese – precisa Pietro Ciccotti, editore di Excellence Magazine e ideatore dell’evento Taste of Excellence –  In  questa edizione abbiamo dato molta importanza al mondo della ricerca, innovazione e  formazione, elementi chiave per entrare nel lavoro ed essere sempre aggiornati, infatti abbiamo creato uno spazio dedicato quale Excellence Academy dove si alterneranno numerosi corsi a cura di tre Scuole importanti della Regione. La nostra attenzione sarà dedicata anche alle Start Up, che grazie ai numerosi incentivi e spirito imprenditoriale, soprattutto giovanile, stanno registrando un vero boom in questo comparto. Non mancheranno momenti di networking tra imprenditori e incontri B2B in appositi salotti”.

Federico Ligotti

 

 

 

 

Advertisements