RISTORANTI – Brylla, il bryllante locale della capitale

brylla-il-bryllante-locale-della-capitale_1

Dal 22 ottobre  la capitale si è arricchita di un nuovo e bryllante locale dedicato al mondo del vino: Brylla.

Situato nello storico quartiere Trieste non molto distante dal  centro di Roma  Bryllla offre l’opportunità a tutti, in particolare agli appassionati del vino, di bere alla mescita degli eccellenti vini raccolti in una straordinaria ed accuratissima selezione di oltre 200 etichette da scoprire e degustare. Con un gioco di parole, il nome Brylla richiama sia l’ebrezza che la brillantezza delle stelle, come quella di Sirio, astro che fin dai tempi antichi indica il periodo di inizio della vendemmia.

Questo, in poche parole è l’intento che si è posta la proprietaria Marcella Capaldo, grande amante dei vini, cresciuta fin dall’infanzia tra vigneti ed enoteche che ha deciso di realizzare un progetto originale, appassionato e di qualità.

brylla-il-bryllante-locale-della-capitale_2

La differenza a Tavola ha avuto il piacere di scoprire in anteprima questo fantastico locale che si presenta, dal punto di vista architettonico, in modo del tutto nuovo ed innovativo rispetto ai tradizionali e noti winebar della capitale.

Infatti, l’ingresso del locale è caratterizzato dalla presenza di due banconi simmetrici situati nel centro della sala, offrendo così al commensale l’opportunità di scegliere accuratamente cosa mangiare e di vedere contemporaneamente la preparazione di quanto ordinato.

brylla-il-bryllante-locale-della-capitale_3

Più in particolare ci hanno particolarmente colpito la saletta posta accanto a quella principale e, soprattutto, la cantina posta nel piano interrato nella quale la proprietaria ci ha mostrato i suoi veri e propri gioielli enologici.

Parliamo della vasta selezione champagne ( basti pensare allo Chassagne Montrachet del 2013, una vera e propria perla delle bollicine francesi) e da una vastissima, e molto accurata, scelta di vini rossi ( dal Barolo al Barbaresco, pasando per l’Amarone ecc…), bianchi (Pecorino, Grillo, Passerina ecc) e spumanti (abbiamo visto una bottiglia di della Dama Forestiera 2011 di d’Aguì che ovviamente non ci poteva passare inosservata!).

Ovviamente Brylla non significa solo vino.

Infatti come un wine bar di livello vuole, il locale offre anche un buon livello gastronomico.

Parliamo, in particolare, della interessante selezione di salumi , formaggi irpini, e alcune conserve provenienti da note aziende italiane, spagnole e portoghesi che abbiamo avuto il piacere di poter degustare.

brylla-il-bryllante-locale-della-capitale_4

Da ultimo sottolineiamo alcune portate cucinate mediante l’utilizzo dello Josper, un forno brace di origine spagnola, grazie al quale si possono ottenere dei piatti succulenti, preservando la qualità e il gusto naturale dell’ingrediente.

Mediante tale nuovo ed innovativo strumento di cucina abbiamo assaggiato delle interessanti cozze alla brace, una buona Guancia di Manzo e funghi, e uno squisito risotto con patate e cozze.

In conclusione possiamo tranquillamente dire che Brylla rappresenta un locale che offre al cliente l’opportunità di trascorrere una piacevole, serata in compagnia di ottimi vini e del buon cibo.

Assolutamente da provare

Per maggiori info potete visitare le pagine social del locale digitando “Brylla”

Francesco Vaglio

 

Annunci