CHICCHE D’ITALIA – CONCOURS MONDIAL DE BRUXELLES

CONCOURS MONDIAL DE BRUXELLES_1

Più di vent’anni di vita possono bastare per considerare questo concorso enologico una tra le più importanti competizioni al mondo. Nato nel 2014 in Belgio, continua in questo Paese la sua mission fino al 2006, anno in cui varca i confini per diventare un appuntamento itinerante, rendendo così omaggio anche ad altre nazioni. Nella Penisola arriva nel 2010, sbarcando a Palermo, ma poi nel 2014 torna a Bruxelles per festeggiate i suoi quattro lustri di esistenza, celebrati registrando la partecipazione al concorso di ben 58 Stati.

CONCOURS MONDIAL DE BRUXELLES_2

Quest’anno il Concours Mondial de Bruxelles ha fatto tappa in Bulgaria, a Plovdiv, dove sono arrivati 8750 vini provenienti da 51 Paesi. A degustarli e valutarli 300 professionisti – sommelier, buyers, importatori, giornalisti e scrittori specializzati di 54 nazionalità diverse – riunitisi per la consueta tre giorni di assaggi: esperti di acclarata reputazione dai profili variegati, una delle peculiarità che distingue la competizione da sempre.

Responsabili dell’assegnazione delle medaglie conferite in base a una scala di valutazione consolidata (Gran Oro, Oro e Argento), i giudici hanno stabilito anche in quest’ultima edizione un palmarés che ha visto arrivare in Italia ben 374 medaglie: una bella quota se si considerano i 1322 campioni inviati dalle aziende in degustazione.

Nell’ottocentesca, prestigiosa cornice dell’Ambasciata delle Repubblica di Bulgaria a Roma sono state consegnate personalmente dall’Ambasciatore le 13 Gran medaglie d’oro andate all’Italia: in testa la Sicilia, seguita dalla Toscana, dal Molise e dal Veneto, dall’Abruzzo, dalla Lombardia, dal Piemonte e dalla Puglia.

Due dei premi speciali della giuria sono andati ad altrettante case vinicole italiane. Il primo alla siciliana CVA con il suo Aquilae, un vino ottenuto da uve Grillo biologiche, compreso nella categoria “Rivelazione Bianco”, il secondo al toscano Podere Brizio cui è toccato il riconoscimento riguardante la sezione “Rivelazione rosso”, meritato dal Brunello di Montalcino Docg Riserva dell’azienda.

Tutti i risultati del concorso sono consultabili, accedendo all’indirizzo http://results.concoursmondial.com

Clara Ippolito

Advertisements