CHICCHE D’ITALIA – Vino&Arte, un matrimonio perfetto

Vino&Arte, un matrimonio perfetto_1Potrebbe sembrare una strana coppia, ma non è così, perché è una legittima unione che funziona perfettamente da sempre. Tanto che non di rado questa grande passione si mette in mostra in location prestigiose, come è accaduto di recente alla Pinacoteca del Tesoriere di Palazzo Patrizi a Roma. Vino &Arte, infatti, hanno celebrato solennemente le loro nozze in una delle più antiche dimore barocche che, normalmente, uno si sogna soltanto di visitare, mentre in questo frangente è stata aperta eccezionalmente a un pubblico di esperti e cultori delle due materie.

Galeotta l’idea e la realizzazione di Ciro Formisano e Antonio Pocchiari by CT Consulting Events Srls, due signori che, sapendola lunga, hanno portato nei magnifici e regali interni di questa pinacoteca le migliori produzioni vinicole di 35 aziende tra le migliori nell’ambito del panorama italiano ed internazionale: da Baglio di Pianetto a Biondelli, fino a Frescobaldi, La Scolca e Tasca d’Almerita, tanto per dirvene qualcuna.

Vino&Arte, un matrimonio perfetto_2

Così oltre che il palato anche gli occhi hanno avuto la loro bella parte, considerato che tra una degustazione e l’altra si sono potuti ammirare i gioielli di una collezione privata davvero preziosa.

A fare gli onori di casa, Elisabetta De Ritis Patrizi, con il suo brand creativo “Assonance Design”, ispirato allo stile dello stesso palazzo, ma ripensato in chiave attuale: proprio lei, infatti, ha accolto niente di meno che ben 1400 ospiti accorsi a godersi questo sposalizio perfetto, quello tra etichette d’eccezione e opere d’arte dal valore inestimabile.

Clara Ippolito

 

 

 

 

 

Advertisements